LE POESIE DI SESTO AL REGHENA - LUGUGNANA SITO WEB

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

LE POESIE DI SESTO AL REGHENA

Rubriche > Turismo Enogastronomico

Rubrica: TURISMO ENOGASTRONOMICO
di Valter Stabile

Anche se avvezzo alla buona poesia, questa volta non vi voglio parlare di rime e versetti, ma di altrettanta poesia che si sente e si assorbe con il palato invece che con le orecchie.
Nella placida e silente Sesto al Reghena, famosa per la sua abbazia secolare, meta di frotte di visitatori e fedeli, si trova la trattoria/pizzeria “AL GRAPPOLO” (www.trattorialgrappolo.it, tel. 0434.698600), gestito da una fin da subito simpatica e cordiale famiglia. Forse dall’esterno, nulla fa presagire quanta cura e buon gusto troverete nell’arredamento all’interno del ristorante. Subito si è accolti in una sorridente e disponibile atmosfera.
La trattoria si trova a non più di 10 minuti a piedi dall’Abbazia e a 15 minuti da Portogruaro.

Mi sono accomodato, in un tavolo precedentemente prenotato (sono gradite e consigliate le prenotazioni), sito nella veranda chiusa e ben arredata, luminosissima per le sue vetrate che danno sul giardino, dove i bambini possono giocare. Io consiglieri i titolari, di recintare il giardino in modo da avere i bambini in completa sicurezza, e non guasterebbe nemmeno la presenza di qualche gioco (altalene e scivolo), sarebbe un ottimo complemento. Il menù offerto è quanto mai ampio e curato e accattivante nelle preparazioni e presentazioni.
La cucina base è quella friulana, ma preparata tenendo conto delle varianti stagionali e della fantasia dello staff di cucina, capitanato dalla titolare, che non disdegna di uscire dal suo regno per raccogliere commenti e complimenti degli ospiti. Come dicevo, le sale ben arredate sono almeno 5, luminose e vivaci che regalano anche una buona intimità,anche se ce il pienone.

Nella sala principale, fa bella mostra la vetrina delle goloserie, che nonostante la mia predisposizione per i cibi salati piuttosto che dolci, mi ha attirato tanto da farci anche qualche foto. Un angolo “molto pericoloso” per i fanatici delle dolci prelibatezze, tutte rigorosamente preparate in casa. Quindi, dopo aver letto il menù, ho ordinato uno sfizioso tagliere per due, che come potrete vedere dalle foto, comprendeva: una gustosa polenta,crostini al lardo presumo di Sauris, radicchio e prosciutto crudo,involtini di pancetta e zucchini, tagliata di manzo e pollo ai ferri, costicine e arrosticini di agnello e diverse altre piccole leccornie (vedi foto). Il tutto ottimo e abbondante. Piatto ideale per un pranzo in buona e gioviale compagnia. Volendo provare almeno una sfiziosità, tra le varie proposte, ho deciso di ordinare lo stecco di angus alla tirolese.
Vi assicuro, che i vostri quattro sensi subiranno uno choc piacevole, non appena assaggerete questa vera bontĂ .
Vi viene presentata una sottile fetta di angus arrotolata insieme al prosciutto crudo sullo spiedone (vedi foto) e appoggiata su un reggi spiedo ad arco in legno. Alla base ci sono le patate fritte (ben fritte e saporite), accompagnate da un barattolino in vetro ed un cucchiaino. Il barattolino contiene la salsa tartara, quasi indispensabile binomio con l’angus così preparato. Una foglia di lattuga ed una margherita gialla, davano il tocco di primavera e colore al piatto. Originale ed accattivante, come il sapore del binomio prosciutto/angus appena scottato (cottura rapidissima per non rovinare l’angus sottilissimo ed il prosciutto sottostante). Le portate sono state accompagnate da ottimo vino Cabernet franc della casa. Degna di nota la finezza di avere nel menù vini, la disponibilità dell’ottimo Raboso fiore delle Cantine Paladin, che idealmente si accompagnano alle carni alla griglia e all’agnello da loro preparato. Arrivava così il momento di ordinare il dessert, è qui si è caduti nell’incertezza più totale, vista l’offerta casereccia e abbondante.
Inutile elencarli tutti, anche perché in questo settore, i gusti sono quanto mai soggettivi, quindi vi invito appena entrate a guardare l’esposizione dei dessert nella vetrinetta, questo vi aiuterà nelle successiva difficile scelta. Da notare la simpatica e primaverile decorazione delle torte e dei dessert in coppa(vedi foto). Per gli amanti dello strudel, potete andare sul sicuro. Io personalmente sono andato su una scelta semplice e classica: la torta con la nutella e granella di nocciole. Cosa secondaria, ma non meno importante è stata la piacevole sorpresa di trovare delle toilette in ottimo stato e ben attrezzate per le famiglie con bimbi neonati (denota comprensione e delicatezza per la clientela). Nel sito web del locale troverete anche dei menù tipo, comprensivi di indicazioni del prezzo. Insomma, una bella esperienza, non ci sono dubbi e riserve. Buon lavoro ai titolari e allo staff tutto.


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu