Eroi del Quotidiano - LUGUGNANA SITO WEB

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Eroi del Quotidiano

Rubriche > Petizioni

PETIZIONE POPOLARE
“EROI DEL QUOTIDIANO”


VALTER Cav. Stabile

NEWS


11.01.2011
INSENSIBILITA’ E IPOCRITA SOLIDARIETA’

Con la sincerità e genuinità che mi caratterizza, a distanza di oltre 2 anni dall’inizio della presentazione della petizione ai vari Comuni d’Italia, devo informarvi sugli inesistenti progressi della mia iniziativa di solidarietà sociale e umana. Lo devo, soprattutto a tutti coloro i quali hanno contribuito con la loro firma alla preparazione e presentazione della petizione, ritenendola quindi giusta e meritevole di considerazione. Ricordo che le firme raccolte da ogni parte d’Italia sono state 1228 e tra loro sono rappresentate tutte le categorie sociali, in ogni senso e direzione.
Ebbene, alla data odierna 8 gennaio 2011, nessuno si è fatto vivo dalle Amministrazioni interessate. Solo una o due mi hanno fatto delle vaghe promesse a voce (promesse di interessamento fatte da Sindaci o assessori), ma poi è calato il silenzio. In questi due anni trascorsi, sono successi molti fatti drammatici e violenti che rientrano nella casistica della mia petizione, ed ogni volta abbiamo assistito allo sdegno delle Istituzioni, alla solidarietà dei vertici politici dai più piccoli a quelli nazionali, ma alla fine sono state spese solo belle parole, parole e poi parole, ma di fatti concreti nemmeno l’ombra. Io ricordo a questi Amministratori, che la mia proposta/petizione, ha costi vicini allo zero, ovvero si tratterebbe solo di erigere qualche piccolo cippo con lapide incisa o solo una lapide incisa e applicata sul muro di un Municipio o intitolare una nuova via comunale. Inutile dire che il costo vivo per una Amministrazione non supererebbe i 200 euro.
Assistiamo sempre più spesso, se non tutti i giorni, a sperpero di denaro pubblico da parte dei nostri Amministratori pubblici di ogni corrente politica, e poi si fanno problemi per spendere cifre così irrisorie per testimoniare tangibilmente e a perenne memoria la solidarietà nei confronti di chi si è sacrificato proprio per il bene della collettività tutta.
Concludo, perché non serve dire altro, esortando queste Istituzioni a svegliarsi, a fare meno demagogia, meno chiacchiere e a dimostrare con una prova tangibile che i valori di questa società civile, non sono del tutto morti.
Forza Sindaci, datevi da fare, dimostratemi che in questa valle di lacrime si può anche sorridere !
                                                                  Valter Cav. Stabile

"Il promotore dell'iniziativa ha raccolto da ogni Comune d'Italia 1228 firme. Sono rappresentate quasi tutte le regioni d' Italia. La raccolta firme  ha avuto carattere puramente simbolico è rappresenta una volontà popolare di comuni cittadini,rappresentanti della magistratura, forze  dell'ordine, medici, militari, imprenditori, funzionari pubblici, insegnanti,politici di ogni schieramento,etc.
La presente pubblicazione serve da invito a qualsiasi cittadino di buona volontà che voglia imitare la iniziativa in altri Comuni d'Italia.
Chi scrive ha provveduto e provvederà a inoltrare la presente petizione in almeno 20 Comuni d'Italia.
Tramite questo sito, potrete  tenervi informati per il futuro, in modo da sapere quali saranno i Comuni che aderiranno all'iniziativa. Se ciò avverrà, ne sarà dato conto in dettaglio. Si coglie l'occasione per ringraziare quanti hanno contribuito alla raccolta delle firme e a tutti i firmatari.
                              Valter Cav. Stabile

PETIZIONE


AL SINDACO
DEL COMUNE DI  PORTOGRUARO
Signor Antonio Bertoncello


Oggetto: Petizione popolare. Raccolta firme.


Il sottoscritto Valter Cav. Stabile, residente a  Portogruaro (Ve) frazione Lugugnana, promotore dell'iniziativa per spirito di  "cittadinanza attiva" e in nome e per conto delle persone firmatarie della presente petizione,
CHIEDE

a  questa  Amministrazione  Comunale, di  voler  intitolare  una via, una piazza, un aula magna o un altro possedimento del Comune a coloro che definisco gli "Eroi del quotidiano
" ovvero mi riferisco a tutte quelle persone che nell'adempimento di un dovere  a favore  della collettività, intesa come Stato, Nazione o Patria, hanno donato il bene più grande, ovvero la vita e tutti coloro che sono rimasti mutilati o invalidi per il supremo ideale della democrazia e della giustizia.
Le categorie a cui mi riferisco sono le Forze dell'Ordine, Forze Armate, Magistrati,Vigili del fuoco, Polizie Municipali, Protezione civile, personale sanitario  del servizio di  emergenza 118, missionari di pace laici e non, e tutti coloro che con un estremo atto d'amore o dovere, hanno salvato o tentato di salvare una o più vite umane.
Il sacrificio di chi ha lavorato al  servizio  delle  istituzioni  ed  Ã¨ stato il portavoce dei valori dello Stato deve essere ricordato e tutelato.
Tale riconoscimento è  un doveroso atto di gratitudine  nei confronti di tutte quelle persone che si sacrificano quotidianamente per la nostra sicurezza, a prescindere se  il gesto è stato compiuto in Italia o fuori dei confini nazionali.        
Mi riferisco anche a tutte le vittime inconsapevoli e casuali della criminalità organizzata, della mafia e del terrorismo in ogni sua forma.
Crediamo  sia importante restituire il giusto valore e la giusta importanza al ruolo che i servitori dello Stato  rivestono nella  nostra  società, rimettere al centro dell'attenzione dell'opinione pubblica i Valori positivi di giustizia e legalità che essi incarnano.      
La  partecipazione Nazionale alla raccolta firme, testimonia quanto sia sentito questo sentimento di riconoscenza e attraverso la partecipazione di categorie interessate e associazioni  di categoria, si comprende come questa richiesta sia indirizzata alla memoria dei giovani ed è giusta per i giusti.      
Auspicando un futuro benevolo  accoglimento della  presente proposta, incoraggiata dalle firme allegate, porgo distinti saluti.
     
P.S.   Tale petizione e  le firme  raccolte, verranno  usate per il  medesimo scopo e indirizzate ad altri Sindaci d'Italia.Assicuro fin da ora il rispetto di  legge dei dati personali raccolti, essendone lo scrivente responsabile unico.
Stabile Cav. Valter

ELENCO DEI COMUNI DESTINATARI DELLA PETIZIONE:

18.11.08
- Comune Portogruaro

24.11.08
- Comune Fossalta di Portogruaro   

24.11.08
- Comune S.Michele al T.to    

27.11.08                          
- Comune Gruaro

28.11.08
- Comune Caorle

16.12.08
- Comune Mogliano Veneto

09.01.09
- Comune Teglio Veneto

09.01.09
- Comune Pordenone

16.01.09
- Comune Palazzolo dello Stella

21.01.09
- Comune di Musile di Piave

09.02.09
- Comune di Latisana

19.02.09
- Comune di Udine

05.03.09
- Comune di San Donà di Piave

30.06.09
- Comune di Annone Veneto

08.07.09
- Comune di Cinto Caomaggiore

31.08.09
- Comune di Concordia Sagittaria

12.10.09
- Comune di Pramaggiore

Gennaio 2010
- Comune di Verona

RISPOSTE DEL SINDACO E DELLE AMMINISTRAZIONI COMUNALE ALLA PETIZIONE:

Di tutti i Comuni destinatari della petizione dedicata agli "Eroi del quotidiano", solo due al momento hanno dato una risposta scritta. Essi sono il Comune di Portogruaro e di Pordenone.
Il Comune di Portogruaro è diplomatico nel dire che sarà sarà tenuta in  considerazione la mia istanza tra le tante (?) pervenute al Comune. Mi sorge spontanea una domanda. Saranno davvero tante le richieste di intitolare una via pubblica a Portogruaro? Speriamo che il Comune si dimostri più sensibile a questa tematica, dato che rientra tra i doveri di una Istituzione di ricordarsi dei propri "Eroi". Il Comune di Pordenone mi lascia sconcertato nella sua risposta.
Dicono che attualmente non ci sono vie da inaugurare, ma nessuno gli ha messo fretta, la mia iniziativa è valida per il futuro prossimo e non. Sull'aspetto della toponimastica direi che in Italia ci sono tante vie intitolate a persone,animali (si animali!) o cose che non risultano immediatmente comprensibili e determinate. Se un Comune è doverosamente sensibile a questo argomento, ha la possibilità all'atto della inaugurazione della via di spiegare al pubblico presente e a mezzo stampa e tv a chi è dedicata la via. Poi, credo che poco importi al forestiero o allo straniero cosa vuol dire "Eroi del quotidiano", l'importante è che lo sappiano i cittadini di questo o quel Comune d'Italia. Infine mi permetto di dire che il Comune di Pordenone dovrebbe apprezzare di più i suoi Eroi del quotidiano locali e non, invece di me,  che sono solo il promotore dell'iniziativa. Tanto per notizia, sono
lieto di annunciare che il primo Comune che mi ha risposto informalmente in senso positivo, è il Comune di S.Michele al Tagliamento, vi terrò informati degli eventi futuri. Per gli altri  Comuni si resta in attesa di riscontri.                                                           

                                                                                                                          Valter Cav. Stabile

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu